Scuola Secondaria di I grado

La scuola secondaria di 1° gradoaccoglie gli studenti nel periodo di passaggio verso l’adolescenza, ne prosegue l’orientamento educativo, eleva il livello di educazione e di istruzione personale, accresce le capacità di partecipazione e di contributo ai valori della cultura e della civiltà e costituisce, infine, grazie agli sviluppi metodologici e didattici conformi alla sua natura ‘secondaria’, la premessa indispensabile per l’ulteriore impegno dei ragazzi nel secondo ciclo di istruzione e di formazione.

Gli obiettivi di apprendimento sono ordinati sia per discipline, sia per attività connesse.

Le finalità della scuola secondaria di 1° grado

Compito della scuola è di produrre conoscenze (sapere), far acquisire competenze (saper fare), promuovere comportamenti (saper essere) e sviluppare l’orientamento (saper scegliere).

In particolare la scuola secondaria di 1° grado si propone di:

-          formare la personalità dell’allievo in modo armonico, costruendo la sua identità attraverso percorsi formativi coerenti che gli consentano di inserirsi e orientarsi nella società attuale;

-          far acquisire una mentalità aperta alle diverse esperienze e alle complesse problematiche che caratterizzano la società attuale, al fine di educare al rispetto, alla solidarietà e all’accettazione del diverso da sé;

-          arricchire l’offerta formativa per suscitare la motivazione e il senso di appartenenza alla scuola;

-          rafforzare nei ragazzi le potenzialità positive e riequilibrare situazioni di svantaggio, integrando allievi di diverse abilità;

-          favorire attività che connotano la scuola come centro di promozione culturale, sociale, civile e la rendono anche un punto di riferimento costante per gli allievi.

Profilo dell’alunno in uscita dalla scuola secondaria di 1° grado

Nel primo ciclo dell'istruzione, le competenze acquisite dagli alunni sono descritte e certificate altermine della scuola primaria e, relativamente al termine della scuola secondaria di primo grado, sono accompagnate anche da valutazione in decimi (ai sensi dell'art. 8 del DPR 122/2009).

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.